Le PMI innovative sono tra le società che più utilizzano l’equity crowdfunding, insieme alle startup. Questo strumento è infatti molto apprezzato dalle imprese in cerca di capitali con cui accelerare la propria crescita.

Nello specifico l’equity crowdfunding prevede che il finanziamento avvenga sotto forma di capitale di rischio: chi investe conferisce il proprio denaro in cambio di quote partecipative della società con diritti di tipo patrimoniale e, in alcuni casi, anche amministrativo.

Per le PMI innovative e per le startup c’è poi un vantaggio: chi decide di investire in esse ha diritto a detrazioni fiscali del 30% sulla cifra investita.

Come mai alcune aziende sono classificate come PMI innovative? Prima di tutto, per esserlo, bisogna risultare già iscritti al Registro delle Imprese e rientrare in determinati parametri. A quel punto si può fare una specifica richiesta per entrare nella sezione speciale.

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare