Al momento stai visualizzando Crowdfunding sostenibile: a favore dell’ambiente con la finanza alternativa

Crowdfunding sostenibile: a favore dell’ambiente con la finanza alternativa

Investire in crowdfunding con Opstart diventa una scelta non solo innovativa, ma anche sostenibile, e va nella direzione intrapresa da sempre più aziende e investitori di compiere sforzi massicci a favore dell’ambiente. Oggi la sostenibilità ambientale è un parametro di valutazione di tutte le azioni dell’uomo, e le attività finanziarie non fanno eccezione. Per far sì che la crescita economica sia sostenibile nel tempo si sta rendendo necessario cambiare i modelli imperanti di produzione e consumo: questo cambiamento richiede delle risorse, e a questa necessità stanno rispondendo i nuovi strumenti finanziari offerti dal mondo fintech e la nuova sensibilità degli investitori.

Innovazione e tecnologia, infatti, sono grandi alleati della transizione verso la sostenibilità ambientale, e qui entra in gioco la finanza alternativa, che nasce proprio per sostenere progetti innovativi: molte start up finanziate con il crowdfunding si occupano di progetti a favore dell’ambiente, al punto che è stata creata l’espressione “green crowdfunding”, e molti investitori scelgono il crowdfunding per la possibilità di fare la differenza nella costruzione di un futuro sostenibile. 

Anche gli investimenti in finanza alternativa, però comportano emissioni di CO2 e quindi un impatto ambientale negativo in qualche misura. Per Opstart la sostenibilità è un valore chiave e sin dalla sua nascita come portale di equity crowdfunding nel 2015 ha proposto numerose campagne in ambito green, che hanno avuto grande successo. Ma negli anni, parallelamente alla costruzione del fintech investing hub completo, ha portato avanti la propria battaglia per la sostenibilità agendo su diversi fronti per arrivare a configurarsi come un vero e proprio portale di crowdfunding sostenibile:

  • Bilancio ESG
  • Selezione attenta delle aziende proponenti per un crowdfunding sostenibile
  • Compensazione delle emissioni.

Investimenti sostenibili: il successo degli ESG

ESG significa Environmental, Social, Governance ed è un acronimo attribuito alle aziende e attività finanziarie che rispettano dei criteri di sostenibilità ambientale, responsabilità sociale e gestionale ben precisi. Questi parametri si affiancano a quelli strettamente economici per valutare il profilo di un’azienda. Si parla infatti di “finanza sostenibile” per indicare la tendenza a valutare la solidità di un investimento anche sulla base dei criteri ESG.

Tendenza che si può ormai dire pienamente affermata: le statistiche della società Investimenti Finanziari mostrano che dal 2019 al 2021 l’importo raccolto dai fondi di investimento certificati ESG in Europa è cresciuto ininterrottamente, partendo da 20 miliardi di dollari e arrivando a un picco di oltre 140 nel 2021 e rimanendo comunque oltre i 100 anche nella fase di discesa dell’ultimo anno. Ancora più netta la crescita dei patrimoni dei fondi ESG in Europa: dai 500 miliardi di dollari del 2018 ai quasi 3500 del 2021 (+600%). È interessante notare da questi dati come neanche la crisi determinata dal Covid abbia intaccato la crescita degli ESG: le azioni ESG si sono riprese più in fretta e performano oggi in media il 20% in più rispetto alle azioni che non rispettano i criteri ESG. Questo dimostra come la finanza sostenibile sia una tendenza arrivata per rimanere e abbracciata sia dai piccoli risparmiatori sia dagli investitori istituzionali. 

La motivazione non è solo la nuova sensibilità verso i temi ambientali e sociali, ma anche il rendimento mediamente più elevato dei fondi ESG rispetto agli investimenti tradizionali (in media superiore al 7% annuo, fino all’11%). Le brillanti performance di rendimento degli ESG sono direttamente collegate in un circolo virtuoso alla suddetta sensibilità e agli interventi delle istituzioni nazionali e sovranazionali per indirizzare le attività produttive verso la sostenibilità ambientale. Le stesse ONU e Unione Europea hanno riconosciuto e fatto propri i criteri ESG. In Italia, il PNRR ha tra i suoi assi portanti il finanziamento di una rivoluzione verde e di una transizione ecologica finalizzata a rendere sostenibile il Paese. Questa voce del piano ha ottenuto ben 68,6 miliardi di finanziamenti.

Tali evidenze hanno indotto e stanno inducendo sempre più aziende a dirigere i loro sforzi verso il rispetto dei criteri ESG, in modo da ricevere la certificazione delle agenzie di rating ESG con un buon punteggio e aumentare le proprie possibilità di attirare capitale.

i parametri esg cosa sono

Ma quali sono i parametri ESG?

  • Environmental: gestione efficiente delle risorse naturali (per esempio acqua, aria, suolo) evitando gli sprechi, rispetto della biodiversità, sicurezza agroalimentare, contenimento delle emissioni di CO2;
  • Social: rispetto dei diritti umani e civili, condizioni di lavoro adeguate, attenzione al benessere e alla sicurezza aziendali, osservanza delle leggi sul lavoro minorile, impegno per l’uguaglianza e l’inclusione di tutte le categorie di persone;
  • Governance: trasparenza, retribuzione, politiche di diversità, rispetto della meritocrazia e dei diritti degli azionisti, qualità e remunerazione del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo, lotta alla corruzione.

Opstart è una società con certificazione ESG e il primo portale fintech a redigere e pubblicare il proprio bilancio ESG, cioè il bilancio di sostenibilità che sintetizza gli obiettivi fissati e quelli raggiunti in merito all’impatto ambientale e sociale della propria attività. Tra questi, l’attenta selezione di aziende e progetti che seguono le direttive ESG per le campagne da proporre sui propri portali, la sensibilizzazione degli investitori nei confronti degli investimenti green, la promozione delle PMI e dei progetti al femminile, un’attività aziendale totalmente digitale e paperless, l’incentivazione dello smart working, la valorizzazione dei meriti e dei talenti femminili, che costituiscono la maggior parte del team di Opstart. Per fare un decisivo salto di qualità verso la carbon neutrality, infine, Opstart si è attivata per la compensazione delle emissioni di CO2 generate.

Crowdfunding sostenibile: compensazione delle emissioni

Pur favorendo le campagne di aziende ESG e progetti green, i portali dell’hub fintech di Opstart generano emissioni di CO2 con ogni click, operazione o transazione compiuti sulle loro pagine, come tutte le attività online. Il semplice utilizzo di un server per ospitare un sito web può produrre da 1 a 5 tonnellate di anidride carbonica in un anno. Ogni azione compiuta dai dipendenti di Opstart nelle loro attività quotidiane online, ogni invio di email, ogni movimento degli investitori che acquisiscono informazioni e procedono agli investimenti genera anidride carbonica, ed è bene esserne consapevoli. Per quantificare il proprio impatto ambientale, la società ha commissionato un’analisi delle emissioni di cui è responsabile, da cui è emerso che l’insieme dei portali dell’hub di Opstart produce circa 20 tonnellate di CO2 all’anno.

La soluzione per abbattere queste emissioni è arrivata dalla collaborazione con una delle società che si è finanziata con grande successo grazie al crowdfunding su Opstart: Forever Bambù, un progetto per la creazione di società agricole che coltivano Bambù Gigante Moso per uso alimentare e industriale. Forever Bambù promuove l’iniziativa Forever Zero CO2, che permette alle aziende di acquistare porzioni di bambuseti per compensare le proprie emissioni e diventare così carbon neutral: le foreste di bambù di Forever Bambù, grazie a un protocollo di coltivazione specifico, assorbono 36 volte più CO2 di un normale bosco, a parità di superficie. Opstart ha quindi investito in una foresta di bambù che non solo compensa tutte le emissioni dell’hub, rendendo gli investimenti a impatto zero, ma va anche oltre: gli alberi di bambù attribuiti a Opstart assorbono complessivamente circa 26 tonnellate di CO2 all’anno, quindi più di quante l’attività della società ne emetta, rendendola carbon negative.

Sei pronto a investire? Vai sul sito e registrati