Al momento stai visualizzando Casi di successo dopo il crowdfunding: intervista a Golden Wave Company

Casi di successo dopo il crowdfunding: intervista a Golden Wave Company

Golden Wave Company è uno dei più recenti casi di successo dopo il crowdfunding su Opstart: la PMI si occupa di noleggio di catamarani e organizzazione di vacanze in barca, e dopo la raccolta di circa 425.000€ in equity crowdfunding ha raggiunto e superato gli obiettivi che si era prefissata di realizzare grazie ai capitali.

Per saperne di più, abbiamo intervistato Giulia Caliari, CEO di Golden Wave Company.

Golden Wave Company nasce nel 2019: ci racconti in breve da dove siete partiti?

La nostra storia inizia da una profonda passione familiare. Mio padre, quando eravamo ancora bambini, ha ottenuto la patente nautica e ha iniziato a organizzare vacanze in barca a vela per la famiglia. Alcuni anni fa, abbiamo quindi iniziato a valutare l’idea di acquistare una barca per uso privato, esplorando l’opzione di noleggiarla per alcune settimane al fine di coprire le spese di manutenzione e gestione. 

Man mano che ci addentravamo nel mondo nautico, ci siamo resi conto delle infinite opportunità che si presentavano. Abbiamo deciso di trasformare questa passione in un vero e proprio business, ordinando la nostra prima imbarcazione all’inizio del 2019 con consegna prevista per il 2020.

La scelta della Grecia è stata spontanea: un mix perfetto tra conformazione naturale ideale e un mercato marittimo molto sviluppato. Abbiamo stretto una collaborazione fruttuosa con un’agenzia di broker locale che ci ha aperto le porte del mercato. Ma l’inizio è stato tutto tranne che tranquillo, e non solo per colpa della pandemia che ha portato con sé una serie di ovvi problemi.

Racconto una delle mille peripezie iniziali: all’inizio del 2020, in Italia, è entrato in vigore un nuovo sistema di immatricolazione delle nuove imbarcazioni, telematico e centralizzato. Hanno modificato il formato del libretto di registrazione, eliminando la sezione “porto di registrazione” perché le capitanerie locali non se ne occupavano più. Tutto a posto, se non fosse che all’estero, ovunque, continuavano a richiedere la presenza del campo “porto di registrazione”. Per far riconoscere il nostro libretto come valido fuori dall’Italia (Oneida è stato il primo caso di nuova immatricolazione), abbiamo dovuto mettere in moto un vero e proprio giro diplomatico coinvolgendo ministri, ambasciate, e chiunque potesse darci una mano. Alla fine, abbiamo ottenuto il permesso di fare charter all’estero solo a novembre, ormai a stagione finita…

Nonostante le sfide, abbiamo perseverato. Dopo una stagione inaugurale nel 2021 che ci ha dato molte soddisfazioni, abbiamo preso la decisione di crescere ancora di più, ampliando la flotta con l’arrivo di Oneida 2.

Cosa vi ha portato ad avviare una campagna di equity crowdfunding?

Abbiamo preso la decisione di espandere la nostra flotta, anticipando i tempi del nostro piano originale, e contemporaneamente abbiamo optato per un ampliamento della nostra compagine sociale. L’avvio di una campagna di equity crowdfunding non è stato solo motivato dalla ricerca di nuova liquidità, che è servita per completare l’acquisto di Oneida 2, ma aveva anche l’obiettivo di coinvolgere nuove persone nei nostri progetti. Ciò perché crediamo che la condivisione di un percorso imprenditoriale possa portare vantaggi significativi, soprattutto dal punto di vista strategico. Un numero maggiore di soci significa potenzialmente avere accesso a una molteplicità di idee, esperienze diverse, una rete più ampia di nuovi contatti, e la condivisione di sfide e soddisfazioni per i traguardi raggiunti.

Abbiamo scelto il crowdfunding, quindi, per raggiungere un vasto numero di potenziali nuovi soci, ma anche per sfruttare una vetrina istituzionalmente riconosciuta in grado di convalidare il nostro progetto e di presentarlo nel modo migliore alle persone giuste.

Quali sono stati gli obiettivi raggiunti nell’ultimo anno, a seguito di una raccolta di oltre 400.000 euro su Opstart? 

Abbiamo concluso la nostra campagna di equity crowdfunding con un enorme successo, raccogliendo i fondi che ci eravamo prefissati in anticipo rispetto al previsto. Siamo quindi ora sul mercato con due catamarani e abbiamo appena concluso una stagione grandiosa con full booking in entrambe le imbarcazioni, 100% dei clienti soddisfatti, un fatturato di oltre 500k e un EBITDA margin del 30%. Abbiamo numerosi clienti che decidono di prenotare ancora le loro vacanze con noi, che è per noi un ottimo metro di valutazione circa la bontà dei servizi che offriamo. Ad oggi, novembre 2023, abbiamo già 12 settimane prenotate per la prossima stagione. Possiamo affermare con sicurezza di superare le nostre aspettative e di essere estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti!

Nonostante gli obiettivi portati a casa siano tanti, non ci si ferma mai. Quali sono i traguardi a cui aspirate per il futuro? 

Stiamo già attivando tutte le procedure necessarie per l’acquisizione di un terzo catamarano, concepito idealmente con dimensioni superiori rispetto a quelli attualmente presenti nella nostra flotta. Abbiamo riconosciuto il trend del mercato che si sta orientando verso imbarcazioni sempre più ampie, e desideriamo essere pronti a soddisfare ogni esigenza. L’obiettivo ambizioso è quello di inaugurare la stagione 2025 con l’introduzione di Oneida 3. Parallelamente, ci concentriamo sul consolidamento del nostro marchio e sulla comunicazione efficace delle nostre attività, con l’obiettivo di differenziarci dai nostri concorrenti e di diventare sempre più autonomi nella gestione delle prenotazioni settimanali.

Sosteniamo inoltre con convinzione l’importanza di integrare tematiche ecologiche e di preservazione ambientale nelle nostre operazioni. A tal fine, stiamo lavorando per trasformare la nostra attività in un ambiente privo di plastica e per ridurre al minimo il nostro impatto ambientale. Vogliamo assicurarci che ogni passo che facciamo rifletta il nostro impegno verso la sostenibilità.

In una realtà in cui essere una donna in un ruolo di responsabilità è ancora – purtroppo – un’eccezione, in qualità di CEO della tua azienda cosa consiglieresti alle altre donne che ambiscono a raggiungere un obiettivo simile? 

Mi sento sempre un po’ in difficoltà nel rispondere a questa domanda, ho il timore di scivolare in risposte banali. Inoltre, fortunatamente, la mia esperienza personale e indiretta nell’ambito “donne al potere” è estremamente positiva. La maggior parte delle mie più care amiche d’infanzia ha avviato proprie attività o ha raggiunto posizioni di rilievo nelle aziende per cui lavora. Inoltre, le figure di riferimento con cui collaboro, occupanti ruoli chiave nelle aziende coinvolte, sono principalmente donne. Benché sia consapevole che la mia esperienza possa essere un’eccezione, ritengo che rifletta un progresso significativo in questa direzione.

Per quanto riguarda i consigli, specifico che non li limiterei solo alle donne, ma li estenderei a chiunque abbia l’intenzione di intraprendere un’attività o aspiri a posizioni di leadership. 

Costruite relazioni significative: la fiducia e la crescita reciproca sono fondamentali. Non abbiate paura di chiedere consigli e supporto, e siate pronti a offrirli quando possibile.

Rimanete saldi nelle vostre convinzioni: Non fatevi influenzare eccessivamente da pareri divergenti. Se siete convinti, con una sicurezza intrinseca, che la vostra idea sia valida, non lasciatevi scoraggiare da chi esprime pareri contrari.

Affrontate le sfide con determinazione e creatività: Il successo non segue percorsi lineari, e le sfide possono spesso rivelarsi le migliori opportunità di crescita. La resilienza è una virtù chiave.

In conclusione, pur riconoscendo che la mia prospettiva potrebbe essere un’eccezione, nutro la fiducia che ogni passo compiuto verso la diversità e l’uguaglianza sia un passo verso un futuro più promettente per tutte e tutti.

Scopri altri potenziali casi di successo dopo il crowdfunding: vai su Opstart!

Il crowdinvesting è una modalità di investimento ad alto rischio. Prima dell’adesione, si prega di consultare le informazioni chiave sull’investimento inserite nell’apposita scheda relativa all’azienda che si intende finanziare, disponibile sul portale web di Opstart Srl – www.opstart.it, nella sezione “Investi”.

Il successo della precedente operazione di Golden Wave Company non costituisce in alcun modo garanzia di esito positivo per le operazioni in corso.